Lian Li LanCool ONE Digital

Analisi della Gestione dei Flussi d’aria

Come anticipato il produttore ha previsto la presenza di due ventole preinstallate in questo cabinet, lasciando all’utente finale la possibilità di ottimizzare il ricircolo interno dell’aria a seconda delle proprie necessità.

Di conseguenza ci ritroveremo con una configurazione di “Base” che, è certamente in grado di garantire un ricircolo d’aria sufficientemente essenziale per smaltire il calore generato dai vari componenti presenti all’interno dello chassis, specialmente se di un certo livello. Non possiamo che consigliare, di conseguenza, per lo meno l’installazione di almeno una terza ventola, in immissione nella parte anteriore del cabinet.

Analisi_della_Gestione_dei_Flussi_daria

Il nuovo LanCool ONE, dopotutto, offre ottime potenzialità in tal senso, come possiamo osservare nell’immagine che segue:

Analisi_della_Gestione_dei_Flussi_daria_-_1

Nella configurazione “Completa“, infatti, è possibile installare altre due ventole da 120 millimetri o altrettante da 140 millimetri nella parte frontale (preferibilmente in immissione), ben due ventole, sempre da 120 millimetri, nella parte inferiore (preferibilmente in immissione) rimuovendo le due placche magnetiche dal copri-PSU, ed altre tre ventole da 120 millimetri o due da 140 millimetri nella parte superiore del cabinet (orientate in estrazione).

In entrambe le configurazioni, le ventole di “Colore Blu” immettono una buona quantità di aria fresca all’interno dello chassis, mentre le restanti ventole, di “Colore rosso“, provvedono ad espellere verso l’esterno l’aria ormai calda attraverso la foratura prevista nella parte posteriore del telaio oltre che eventualmente nella paratia superiore.

L’installazione delle ventole opzionali non potrà che migliorare in maniera esponenziale la situazione. Chiaramente queste configurazioni consentono di avere un ricircolo d’aria sempre ben bilanciato ed equilibrato, tale da raffreddare in maniera ottimale tutti i componenti installati.

Analisi_della_Gestione_dei_Flussi_daria_-_2

Per chi desidera al contrario adottare un sistema di raffreddamento più spinto come il liquido, vista la buona distribuzione degli spazi interni, sarà possibile installare all’interno dello chassis queste tipologie di radiatori:


  • Parte frontale: 120/240/360mm oppure 140/280mm (anche non necessariamente di tipo “slim” a condizione di utilizzare una scheda grafica di lunghezza inferiore ai 350 millimetri certificati);
  • Parte superiore: 120/240/360mm;
  • Parte Posteriore: 120mm.

Per gli utenti meno esperti è ovviamente possibile utilizzare uno dei numerosi e ormai performanti KIT di raffreddamento a liquido di tipo All-in-One (AIO).