ASRock X570M Pro4 – AMD X570 – Socket AM4

Conclusioni



ASRock è senza dubbio un’azienda molto vitale e con una notevole capacità di innovazione. I suoi prodotti sono sempre più ricchi di funzionalità esclusive che propongono soluzioni tecniche all’avanguardia ed uniche nel loro genere. Non fa ovviamente eccezione la nuovissima scheda madre X570M Pro4, una delle ultime novità dell’azienda taiwanese, contraddistinta non soltanto per un aspetto estetico intrigante ed una notevole cura per i dettagli, ma soprattutto per una costruzione robusta che fa della “sostanza” il suo punto di forza, così da rappresentare una valida base di partenza per la realizzazione di sistemi prestanti, stabili e durevoli nel tempo.

A livello prettamente costruttivo ci troviamo senza dubbio dinanzi ad un prodotto contraddistinto da una qualità ai massimi livelli, a cominciare dal particolare PCB in fibra di vetro ad elevato spessore, composto di ben otto strati con 2oz di rame, aspetto che gli conferisce non soltanto un’elevata resistenza alle torsioni, ma anche una maggiore protezione verso le scariche elettrostatiche (ESD) e una maggiore resistenza all’umidità, garantendo al tempo stesso un migliore isolamento delle tracce di potenza e segnale, con tutti i vantaggi che ne derivano in termini di efficienza, prestazioni e temperature di esercizio.

Il layout appare pulito e ordinato, tutti i componenti sono posti con criterio nello spazio a disposizione. La distribuzione dei principali elementi è davvero ben organizzata e certamente frutto di uno studio approfondito da parte degli ingegneri del marchio. In posizione pressoché centrale spicca il nuovo socket AM4, di tipo PGA a 1331 pin, in grado di ospitare non soltanto le recenti APU Picasso, ma anche tutti i microprocessori Ryzen di seconda e di terza generazione, rispettivamente noti con i nomi in codice Pinnacle-Ridge e Matisse. La zona nelle immediate vicinanze appare abbastanza ordinata e libera, caratteristica che facilita l’impiego di dissipatori anche voluminosi.

La scheda adotta una robusta circuiteria di alimentazione digitale (Digital PWM) da 8+2 Fasi (CPU VCC + SoC VCC), espressamente progettata per garantire un’ottima stabilità e durevolezza nel tempo, anche in condizione di overclocking. Gli stadi di alimentazione, infatti, prevedono componenti discreti di eccellente qualità, tra cui condensatori elettrolitici in alluminio taiwanesi AP-CON 5K Silver, caratterizzati da un ESR estremamente basso, induttanze “Premium Power Choke” capaci di gestire 50A di corrente, ed ottimi MOSFET di SinoPower. Non manca, inoltre, la tecnologia proprietaria Full Spike Protection, pensata per incrementare la longevità dei vari circuiti, grazie ad una serie di protezioni integrate.

Tra le funzionalità esclusive previste su questa particolare scheda madre non possiamo non citare la presenza di una serie di connettori 4-Pin PWM con supporto all’eventuale gestione/regolazione di pompe a liquido o ventole di raffreddamento, capaci di erogare un massimo di ben 2.0A (24W) oltre che di semplificare ancor più l’integrazione del proprio impianto.

Un’altra particolarità della X570M Pro4 riguarda gli slot di espansione, per i quali è stato previsto un rinforzo metallico che ne previene il danneggiamento anche se sottoposti a stress elevati, come ad esempio quello derivato dal peso delle moderne e sempre più massicce schede grafiche 3D.

Le possibilità di espansione sono più che buone e garantite dalla presenza di una coppia di slot PCI-Express 4.0 x16 (ovviamente retro-compatibili con lo standard di terza generazione) a supporto, in questo modello, della sola tecnologia Multi-GPU AMD CrossFireX in configurazione 2-Way (x16/x4). Gli slot PCI-Express appaiono ben spaziati al fine di consentire l’installazione delle schede grafiche in maniera idonea al mantenimento di buone temperature di esercizio.

Il produttore taiwanese, oltre alle consuete porte Serial ATA classiche, ha previsto la presenza di connessioni di tipo M.2 PCI-Express, compatibili con tutte le unità SSD di nuova generazione con form-factor NGFF (Next Generation Form Factor) M-Key fino a 80mm di lunghezza.

Nello specifico la scheda dispone di una coppia di connettori denominati Hyper M.2 su bus PCIe Gen4 x4, capaci di garantire una bandwidth davvero notevole, pari a ben 64Gb/s, ovviamente a patto di utilizzare un microprocessore Ryzen di terza generazione (Matisse), in grado di supportare lo standard PCI-Express 4.0. In presenza di un microprocessore di generazione precedente (Pinnacle-Ridge) o di una APU Picasso, entrambi questi connettori saranno limitati ad una bandwidth massima pari a 32Gb/s, sfruttando quattro linee PCIe Gen3.

Il produttore, come vedremo dalle immagini, ha previsto per uno dei due connettori Hyper M.2 un particolare Heatsink in alluminio di tipo “Full-Coverage”, in grado di assicurare il corretto ed efficiente smaltimento del calore generato dalle sempre più prestanti unità in commercio.

Durante i nostri test in overclock abbiamo osservato un’elevata stabilità della motherboard con temperature nella norma, per quanto riguarda il dissipatore di calore dedicato alla circuiteria di alimentazione, per tutta la durata delle prove e nei successivi giorni in cui abbiamo stressato la motherboard in un utilizzo ancor più intenso.

Le nostre prove sono state condotte utilizzando l’ultima versione ufficiale disponibile sul sito web del produttore nel momento della stesura di questo nostro articolo (la 1.90), così da poter contare sull’implementazione della più recente revisione del microcode AMD AGESA, in questo caso la 1.0.0.3 ABBA che, tra le tante novità, assicura un miglior supporto verso le recenti soluzioni Ryzen di terza generazione, risolvendo alcune problematiche riscontrate immediatamente in seguito alla commercializzazione dei nuovi microprocessori, inerenti le frequenze operative in Boost.

Complessivamente, analizzando il comparto prestazionale e le peculiarità di quello funzionale, siamo rimasti davvero molto soddisfatti della nuova ASRock X570M Pro4! La scheda madre è disponibile su Amazon Italia ad un prezzo di 174,84€ IVA compresa, cifra certamente molto interessante, oltre che ampiamente giustificata dalle caratteristiche tecniche, dalle funzionalità implementate e dalle indubbie potenzialità offerte da questo prodotto. Non possiamo che consigliarne l’acquisto a tutti coloro che intendono realizzare un sistema compatto estremamente prestante e versatile.


Acquista su Amazon.it


Pro:


  • Ottima scelta dei componenti;
  • Ottimo layout ed eccellente qualità costruttiva;
  • Ottima circuiteria di alimentazione digitale da 8+2 Fasi;
  • Chipset AMD X570 con pieno supporto PCI-Express Gen4;
  • Ottima stabilità operativa durante le sessioni di test;
  • Ottime prestazioni complessive;
  • Supporto verso le APU di ultima generazione Picasso e verso i microprocessori Ryzen di seconda generazione (Pinnacle-Ridge a 14nm) e di terza generazione (Matisse a 7nm);
  • Generosa disponibilità di connessioni;
  • Supporto alle unità SSD di nuova generazione con interfaccia M.2 PCI-Express su bus PCI-Express Gen4 x4 (Hyper M.2 PCIe);
  • BIOS completo e ricco di parametri;
  • Interfaccia di rete Gigabit Ethernet Intel (i211-AT);
  • Predisposizione per l’installazione di un modulo WiFi/BT opzionale;
  • Sottosistema audio integrato di buona qualità, basato su codec Realtek ALC1200;
  • Sistema di illuminazione basato su tecnologia proprietaria Polychrome RGB con software dedicato completo e intuitivo;
  • Supporto nativo allo standard USB 3.2 Gen2 con porte Type-A e Type-C on-board;
  • Ventolina di raffreddamento dedicata al chipset X570 silenziosa e liberamente configurabile;
  • Bundle completo.

Contro:


  • Nulla da segnalare.


Si ringrazia ASRock-Logo per averci fornito la scheda madre.

Gianluca Cecca – delly – Admin di HW Legend