ASRock Z390 Taichi Ultimate – Intel Z390 Express – LGA-1151

Conclusioni


La nuova scheda madre Z390 Taichi Ultimate, una delle ultime novità dell’azienda taiwanese, è espressamente pensata per soddisfare anche gli appassionati più esigenti, riuscendo a catturarne l’attenzione fin dal primo sguardo, grazie non soltanto alla sua elegante colorazione nera con finitura opaca, ma soprattutto grazie allo stile unico ed accattivante della grafica grigia scura prevista sul PCB ed espressamente pensata per riprendere i tratti tipici del noto simbolo orientale del Tao con l’ausilio di una serie di ingranaggi stilizzati. Una soluzione perfetta, quindi, per tutti coloro che amano tenere a vista i componenti del proprio sistema, oltre che in grado di prestarsi ottimamente anche ad eventuali progetti di modding a tema, anche grazie alla presenza di un accattivante sistema di illuminazione a LED multi-zona completamente personalizzabile grazie alla tecnologia proprietaria Polychrome RGB.

A livello prettamente costruttivo ci troviamo senza dubbio dinanzi ad un prodotto contraddistinto da una qualità ai massimi livelli, a cominciare dal particolare PCB in fibra di vetro ad elevato spessore, composto di ben otto strati con 2oz di rame, aspetto che gli conferisce non soltanto un’elevata resistenza alle torsioni, ma anche una maggiore protezione verso le scariche elettrostatiche (ESD) e una maggiore resistenza all’umidità, garantendo al tempo stesso un migliore isolamento delle tracce di potenza e segnale, con tutti i vantaggi che ne derivano in termini di efficienza, prestazioni e temperature di esercizio.

Il layout della scheda appare pulito e ordinato, tutti i componenti sono posti con criterio nello spazio a disposizione. La distribuzione dei principali elementi è davvero ben organizzata e certamente frutto di uno studio approfondito da parte degli ingegneri del marchio. In posizione centrale spicca il socket LGA-1151, in grado di ospitare tutti i microprocessori Core di ottava e nona generazione, meglio noti con il nome in codice, rispettivamente, di Coffee Lake e Coffe Lake Refresh e sviluppati con un processo produttivo a 14 nanometri ancor più ottimizzato.

La scheda adotta una robusta circuiteria di alimentazione digitale (IR Digital PWM) da 12+2 Fasi (CPU VCC + iGPU VCC), espressamente progettata per garantire un’ottima stabilità e durevolezza nel tempo, anche in condizione di overclocking non proprio contenuto. Gli stadi di alimentazione, infatti, prevedono componenti discreti di indubbia qualità, tra cui condensatori polimerici giapponesi Nichicon 12K Black, capaci di assicurare un ESR (Equivalent Series Resistence) estremamente basso ed un maggiore ciclo di vita e induttanze “Premium Power Choke” in grado di supportare sino a 60A di corrente ed eccellenti MOSFET NexFET CSD87350 Dual N-Channel prodotti da Texas Instruments. Non manca, inoltre, la tecnologia proprietaria Full Spike Protection, pensata per incrementare la longevità dei vari circuiti, grazie ad una serie di protezioni integrate.

Tra le funzionalità esclusive previste su questa particolare scheda madre non possiamo non citare la presenza di connettori 4-Pin PWM idonei alla gestione/regolazione delle pompe a liquido, capaci di erogare un massimo di 2.0A (24W) oltre che di semplificare ancor più l’integrazione del proprio impianto.

Un’altra particolarità della Z390 Taichi Ultimate riguarda gli slot di espansione, per i quali il produttore taiwanese ha previsto un rinforzo metallico che ne previene il danneggiamento anche se sottoposti a stress elevati, come ad esempio quello derivato dal peso delle moderne e sempre più massicce schede grafiche 3D.

Le possibilità di espansione sono più che buone e garantite dalla presenza di ben tre slot PCI-Express 3.0 16x, a supporto delle tecnologie Multi-GPU NVIDIA SLI/NVLink ed AMD CrossFireX sia in configurazione 2-Way (x8/x8) che 3-Way (x8/x4/x4). Gli slot PCI-Express appaiono ben spaziati al fine di consentire l’installazione delle schede grafiche in maniera idonea al mantenimento di buone temperature di esercizio.

207-asrock-z390-taichi-ultimate-immagine-scheda-conclusioni

Il produttore taiwanese, oltre alle consuete porte Serial ATA classiche, ha previsto la presenza di connessioni di tipo M.2 PCI-Express, compatibili con tutte le unità SSD di nuova generazione con form-factor NGFF (Next Generation Form Factor) M-Key fino a 80mm o 110mm di lunghezza (a seconda dello spazio a disposizione sulla piastra). Nello specifico la nuovissima Z390 Taichi Ultimate prevede delle connessioni di tipo M.2 PCI-Express, compatibili con tutte le unità SSD di nuova generazione con form-factor NGFF (Next Generation Form Factor) M-Key fino a 80mm o 110mm di lunghezza (a seconda dello spazio a disposizione sulla piastra).

La scheda dispone di ben tre connettori su bus PCIe 3.0 x4, capaci di garantire una bandwidth davvero notevole, pari a ben 32Gb/s. Pienamente supportate, ovviamente, le più recenti e prestanti unità SSD basate su protocollo NVM Express (NVMe), anche se configurate come dischi di avvio principali, oltre che le recenti soluzioni basate su tecnologia Intel Optane Memory. Il produttore, come vedremo dalle immagini, ha previsto per il connettore Ultra M.2 PCIe 3.0 x4 un particolare Heatsink in alluminio di tipo “Full-Coverage”, in grado di assicurare il corretto ed efficiente smaltimento del calore generato dalle sempre più prestanti unità in commercio.

La scheda supporta pienamente anche il recente standard di trasmissione USB 3.1 Gen2, in grado di garantire prestazioni estremamente elevate, pari a ben 10Gb/s, ovvero al doppio di quelle ottenibili con lo standard di precedente generazione. Oltre alla Type-C Front-Panel verticale on-board, che abbiamo osservato in precedenza (gestita da un chip supplementare marchiato ASMedia), sono previste ulteriori tre porte, nello specifico una Type-C e due Type-A, direttamente accessibili nel pannello posteriore I/O della scheda madre. La gestione di tutte queste ultime connessioni è affidata esclusivamente al nuovo PCH Z390 Express di Intel.

La Z390 Taichi Ultimate, oltre che una coppia di interfacce di rete Gigabit basate su controller Intel (i211AT e i219-V) con pieno supporto al Teaming, prevede anche un’ulteriore interfaccia di rete, questa volta però di tipo 10-Gigabit Ethernet (100/1000/2500/5000/10000 Mb/s) e gestita dall’ottimo controller AQC107 di AQUANTIA. Grazie all’adozione del nuovissimo PCH Intel possiamo inoltre contare su un’interfaccia di rete wireless nativa di ultima generazione, basata su modulo Dual Band MU-MIMO Wireless-AC 9260NGW, con piena certificazione Wi-Fi 2T2R 802.11ac (fino a 1.733Mbps) e Bluetooth 5.0.

Durante i nostri test, e applicando un overclock daily non proprio leggero, abbiamo osservato un’elevata stabilità della motherboard con temperature assolutamente basse dei dissipatori in zona alimentazione, rimasti praticamente tiepidi per tutta la durata delle prove e nei successivi giorni in cui abbiamo stressato la motherboard in un utilizzo ancor più intenso. Complessivamente, analizzando il comparto prestazionale e le peculiarità di quello funzionale, siamo rimasti davvero molto soddisfatti della nuova ASRock Z390 Taichi Ultimate!

La scheda madre è disponibile sul mercato italiano ad un prezzo medio pari a poco più di 350€ IVA compresa, certamente non alla portata di tutti, ma ampiamente giustificata dalle caratteristiche tecniche, dalle funzionalità implementate e dalle indubbie potenzialità offerte da questo prodotto. Non possiamo che consigliarne l’acquisto a tutti coloro che intendono realizzare un sistema estremamente prestante e versatile.


Pro:


  • Ottima scelta dei componenti;
  • Ottimo layout ed eccellente qualità costruttiva;
  • Robusta circuiteria di alimentazione digitale da 12+2 Fasi;
  • Generatore di clock esterno con tecnologia Hyper BCLK Engine II;
  • Tecnologia proprietaria Full Spike Protection a garanzia della longevità dei vari circuiti;
  • Nuovissimo PCH Intel Z390 Express;
  • Eccellente stabilità operativa durante le sessioni di test;
  • Ottime prestazioni complessive;
  • Buona predisposizione all’overclock;
  • Supporto per tutti i microprocessori di ottava e nona generazione (Coffee Lake e Coffe Lake Refresh) a 14nm;
  • Generosa disponibilità di connessioni;
  • Supporto alle unità SSD di nuova generazione con interfaccia M.2 PCI-Express (triplo connettore Ultra M.2 PCI-Express Gen3 x4);
  • Doppia EEPROM BIOS con supporto alle tecnologie Secure Backup UEFI;
  • BIOS completo e ricco di parametri;
  • Tripla interfaccia di rete Gigabit Ethernet (Intel i211-AT & i219-V) e 10-Gigabit Ethernet (AQUANTIA AQC107);
  • Modulo Intel Wireless-AC 9260 Wi-Fi 2T2R 802.11ac (fino a 1.733Mbps) e Bluetooth 5.0;
  • Sottosistema audio integrato di buona qualità, basato su codec Realtek ALC1220 e provvisto di tecnologia proprietaria Purity Sound 4;
  • Sistema di illuminazione multi-zona basato su tecnologia proprietaria Polychrome RGB con software dedicato completo e intuitivo;
  • Supporto nativo allo standard USB 3.1 Gen2 con porte Type-A e Type-C on-board;
  • Bundle completo.

Contro:


  • Nulla da segnalare.

Si ringrazia ASRock-Logo per averci fornito la scheda madre.

Gianluca Cecca – delly – Admin di HW Legend