INNO3D GeForce RTX 3060 iCHILL X3 RED [C30603-12D6X-1671VA39A]

Conclusioni



Per la stesura di questo nostro articolo l’azienda ci ha gentilmente fornito una GeForce RTX 3060 iCHILL X3 RED, soluzione che si colloca di diritto nella fascia intermedia del mercato, potendo contare non soltanto sul nuovissimo processore grafico di fascia media GA106-300 di NVIDIA, basato sull’interessante architettura Ampere, ma anche su un ottimo sistema di dissipazione del calore, di tipo proprietario a triplo slot, contraddistinto non solo da un aspetto estetico decisamente accattivante, ma soprattutto da ottime performance e notevole silenziosità durante l’uso.

Al pari di altre soluzioni del marchio non manca il pieno supporto verso la tecnologia proprietaria Intelligent FAN Stop 0dB, che provvederà, nel caso in cui la GPU non sia sfruttata in modo intensivo o comunque la sua temperatura non superi la soglia prefissata, a disattivare completamente tutte e tre le ventole di raffreddamento, ottenendo una silenziosità totale, equivalente a quella di una soluzione passiva.

In questo particolare modello, inoltre, è stato implementato un sistema di illuminazione a LED di tipo monocromatico rosso, che si attiverà automaticamente una volta avviato il computer. Indubbiamente un tocco di classe in più che rende questa soluzione ancor più accattivante e gradevole a vedersi, soprattutto all’interno degli ormai diffusi chassis provvisti di paratia laterale finestrata. Il produttore ha previsto, inoltre, la possibilità di aggiungere una particolare aletta in plexiglass trasparente, denominata Tail-Fin PMAA Module, così da rendere ancor più accattivante l’aspetto estetico, oltre che consentire all’utente un ulteriore livello di personalizzazione.

Gli ingegneri INNO3D, come di consueto, oltre alla corretta dissipazione del processore grafico, hanno curato anche quelle delle altre componenti chiave della scheda, spesso trascurate. Il risultato è una scheda grafica che si mantiene abbastanza fresca ed estremamente silenziosa anche dopo ore di utilizzo intensivo. Con gestione automatica del regime di rotazione delle ventole, infatti, non abbiamo quasi mai oltrepassato la soglia dei 65°C, nemmeno applicando il nostro profilo in overclock.

La scheda, come anticipato, si basa sul nuovissimo processore grafico TU116-300, capace di beneficiare delle potenzialità e delle novità introdotte da NVIDIA con l’architettura Ampere, oltre che degli indubbi vantaggi derivati dall’utilizzo della nuova ed avanzata tecnologia produttiva ad 8 nanometri custom NVIDIA (8N) dalla coreana Samsung.

Nella maggior parte dei titoli provati abbiamo notato come questa nuova soluzione grafica riesca a garantire un’esperienza di gioco davvero più che soddisfacente. Di conseguenza dobbiamo ammettere che a nostro avviso solamente coloro che intendono giocare al massimo della qualità (eventualmente anche facendo uso del ray-tracing in tempo reale a livello medio/alto) con tutti gli ultimi titoli disponibili, o che meglio ancora prevedono il futuro acquisto di monitor 4K Ultra-HD ad alto refresh (120/144Hz), sentiranno la necessità di ricorrere a soluzioni di fascia superiore.

Per tutti gli altri, compresi eventualmente quelli disposti a scendere a qualche piccolo compromesso con le opzioni grafiche avanzate, questa interessante proposta custom GeForce RTX 3060 saprà regalare più di una soddisfazione, risultando più che dignitosa fino al 1440p, anche con ray-tracing abilitato. In quest’ultimo scenario abbiamo osservato come il Deep Learning Super-Sampling (DLSS) può fare la differenza, rendendo molto più accessibile l’uso del ray-tracing in tempo reale.

Con gli ultimi aggiornamenti dei vari titoli compatibili da parte degli sviluppatori, nonché dei driver grafici NVIDIA, abbiamo finalmente raggiunto un’implementazione più che soddisfacente del DLSS, capace di assicurare un buon guadagno prestazionale a fronte di una resa visiva che si mantiene di buon livello.

Smontando la scheda video non abbiamo sorprese particolari, anzi, ci è apparsa evidente l’ottima cura degli assemblaggi di tutti i componenti. Il PCB, come abbiamo visto nel corso del nostro articolo, è estremamente curato e contraddistinto da un layout pulito ed ordinato.

Il produttore asiatico ha previsto una circuiteria di alimentazione robusta e di qualità, basata su un design a 6+2 fasi di alimentazione complessive, le prime dedicate al prestante processore grafico, mentre le restanti al comparto di memoria. Questo garantirà una maggiore efficienza e stabilità in considerazione della richiesta energetica necessaria alla corretta alimentazione del complesso processore grafico GA106.

La qualità delle componenti discrete è più che buona e perfettamente in grado non soltanto di soddisfare le richieste energetiche previste ai valori di targa, ma anche di garantire un buon margine in overclock. La INNO3D GeForce RTX 3060 iCHILL X3 RED è ordinabile su Tradeco Modding. Vista l’attuale difficoltà nel reperire le schede video, vi consigliamo di contattare immediatamente il negozio per effettuare il pre-ordine. Non perdete tempo!


Pro:


  • Processore grafico di fascia media NVIDIA GA106-300 basato su architettura Ampere e provvisto di 3.584 unità CUDA, 112 unità Tensor Cores e 28 unità RT Cores;
  • Frequenze operative fissate a 1.320/1.875/1.837MHz (Core/Memorie/Boost);
  • Impiego di moduli di memoria GDDR6 certificati a 15Gbps (prodotti da Samsung);
  • Generosa dotazione di memoria on-board (pari a 12.288MB);
  • Layout generale del PCB ordinato e pulito;
  • Robusta circuiteria di alimentazione da 6+2 fasi;
  • Prestazioni complessive soddisfacenti anche a risoluzione 1440p e decisamente superiori alla precedente soluzione di pari fascia della passata generazione (GeForce RTX 2060 basata su GPU TU106);
  • Buon sistema di dissipazione di tipo proprietario a triplo slot, silenzioso ed efficiente;
  • Sistema di illuminazione a LED integrato di tipo monocromatico rosso;
  • Elevata stabilità e buone temperature d’esercizio durante le lunghe sessioni di test e gaming;
  • Ottime tecnologie supportate;
  • Ottima predisposizione all’overclock;
  • Software di gestione proprietario (TuneIT) completo ed intuitivo.

Contro:


  • Nulla da segnalare.

Si ringrazia Logo_Finale_INNO3Dper il campione fornitoci.

Gianluca Cecca – delly – Admin di HW Legend


Newsletter HW Legend


Caricamento