Shuttle XPC Cube SH370R8 Barebone: Compatto è performante!

Conclusioni



Il giudizio complessivo che ci sentiamo di assegnare allo Shuttle XPC Cube SH370R8 Barebone è decisamente più che positivo. Come di consueto ci troviamo di fronte ad un prodotto curato fin nei minimi particolari e dalle dimensioni contenute. Soluzioni di questo tipo, a nostro parere, rappresentano una valida alternativa ai normali PC e ai tradizionali sistemi All-in-One completi, poiché lasciano all’utente piena libertà di scelta dei componenti principali e del sistema operativo, potendo così bilanciare la macchina in base alle reali necessità e perché no, anche in base alle proprie disponibilità economiche.

Confermati, anche su questo nuovo modello, i lineamenti sobri ed eleganti che ormai da qualche generazione contraddistinguono i prodotti appartenenti alla famiglia XPC Cube, capaci di assicurare una facile integrazione nei più disparati ambienti e postazioni da gioco.

I microprocessori LGA-1151 supportati spaziano dai tradizionali Celeron/Pentium Gold fino a comprendere i più prestanti Core i3, Core i5, Core i7 e Core i9, basati su architettura Intel di ottava e di nona generazione (Coffee Lake e Coffee Lake Refresh). Inutile dire che sarà possibile assemblare una configurazione davvero di tutto rispetto, ben superiore al target medio dei Mini-PC così compatti. In questo modo, come anticipato, sarà facile bilanciare nel migliore dei modi l’hardware in relazione alle proprie esigenze e alla tipologia d’uso a cui sarà destinato questo sistema.

Le prestazioni sono quindi del tutto dipendenti dalle componenti che si andranno ad installare, tuttavia, anche prendendo come puro riferimento quelle del microprocessore più economico supportato, vale a dire il Celeron G4900, avremo comunque a disposizione una potenza più che adeguata per la maggior parte degli scenari tipici, quali navigazione in internet, gestione della propria email, applicativi di tipo office e perché no, visione dei contenuti multimediali audio e video preferiti, anche con codifica HEVC/H.265. Tutto questo con un occhio di riguardo verso gli ingombri e soprattutto verso la rumorosità.

A tal proposito è doveroso spezzare una lancia in favore dell’ottimo sistema di dissipazione messo a punto da Shuttle, denominato I.C.E.2 (Integrated Cooling Engine) veramente molto silenzioso ed efficiente, basti pensare che è certificato per essere utilizzato in abbinamento a processori Intel con TDP massimo di ben 95W. Nelle nostre prove ne abbiamo saggiato la bontà con un Core i7 8700K 6C/12T, un microprocessore basato su architettura Coffee Lake contraddistinto da un TDP massimo proprio di 95W, ottenendo risultati decisamente confortanti e senza eccedere in termini di rumorosità.

La soluzione di Shuttle appare decisamente ottima anche sotto l’aspetto della connettività, offrendo ben quattro porte USB 3.1 Gen1, altrettante USB 3.1 Gen2, due porte USB 2.0 ed una doppia interfaccia Gigabit LAN (basata su controller Intel) con supporto al teaming. Degne di nota anche le possibilità di espansione interne, comprendendo quattro slot per memorie DDR4 (supportando fino ad un massimo di ben 128GB di RAM con frequenza certificata di 2.666MHz), quattro porte SATA di terza generazione a 6Gb/s, uno slot M.2 2230 in cui poter installare ad esempio un modulo WiFi/Bluetooth ed uno slot M.2 PCI-Express su bus PCIe 3.0 X4 (capace di una bandwidth pari a ben 32Gb/s), compatibile con tutte le unità SSD di nuova generazione con form-factor NGFF (Next Generation Form Factor) fino a 80mm di lunghezza, comprese quelle conformi al recente e ormai molto diffuso protocollo di comunicazione NVMe o NVM Express (Non-Volatile Memory Express). Non mancano, inoltre, un paio di tradizionali slot PCI-Express di terza generazione (Gen.3), precisamente uno di tipo X4 ed un tradizionale X16 idoneo all’installazione di un’eventuale soluzione grafica discreta.

Il nuovo Shuttle XPC Cube SH370R8 Barebone è disponibile su Amazon Italia ad un prezzo di 411,71€ IVA compresa, a cui lo ricordiamo devono essere aggiunti i costi per il microprocessore (di tipo LGA-1151 con TDP fino a 95W), per la memoria (di tipo DDR4 con frequenza massima certificata di 2.666MHz), per l’HDD (o eventualmente SSD) ed eventualmente per una soluzione grafica discreta (anche a doppio slot e fino a circa 28 centimetri di lunghezza).

Ci sentiamo di consigliare vivamente questo prodotto a tutti coloro che ricercano un “desktop replacement” che non sia necessariamente un laptop o nettop, ma che gli permetta anche di funzionare come HTPC e sistema multimediale senza sforzo alcuno, potendo inoltre contare sulla decennale esperienza maturata da un’azienda come Shuttle in questo settore.



Pro:


  • Design sobrio ed elegante;
  • Eccellente qualità costruttiva e ottimi materiali;
  • Ottimo layout interno;
  • Comodo switch con funzione Clear-CMOS nel pannello posteriore I/O;
  • Ottima stabilità operativa durante le sessioni di test;
  • Possibilità di installazione di soluzioni grafiche discrete a doppio slot fino a circa 28cm di lunghezza;
  • Alimentatore da 500W di ottima qualità con certificazione 80 PLUS Silver;
  • PCH Intel H370 Express;
  • Supporto ai microprocessori Intel LGA-1151 di ottava e nona generazione con TDP massimo di 95W;
  • Ottima disponibilità di connessioni;
  • Doppia interfaccia di rete Gigabit Ethernet Intel i211-AT con supporto Teaming;
  • Supporto alle unità SSD di nuova generazione con interfaccia M.2 PCI-Express (connettore M.2 PCI-Express Gen3 x4 da 32Gb/s;
  • Ingombri contenuti;
  • Bundle completo;
  • Ottimo sistema di dissipazione proprietario I.C.E.2, silenzioso ed efficiente;
  • Ventole PWM preinstallate molto silenziose e capaci di generare un buon flusso d’aria;
  • Completa libertà di scelta dei principali componenti interni e del sistema operativo.

Contro:


  • Nulla da segnalare.

Si ringrazia ASRock-Logo per averci fornito la scheda madre.

Gianluca Cecca – delly – Admin di HW Legend

Caricamento