Sharkoon WPM Gold Zero 550W: PSU Semi Modulare 80Plus Gold!

Analisi interna

Per analizzare l’interno del nostro alimentatore e poter effettuare un controllo approfondito è necessario prima rimuovere il sigillo di garanzia che ricopre una della 6 viti da svitare.

Controllando il nostro alimentatore all’interno notiamo subito una eccellente qualità costruttiva, tutte le parti sono inserite all’interno in maniera ordinata e con una precisa logica, tutti i componenti attivi più critici sono alloggiati su un singolo generoso dissipatore, grazie all’elevata efficienza energetica le dimensioni dell’aletta di raffreddamento non è particolarmente ingombrante, ed è posizionata in modo da favorire il flusso d’aria per agevolare il raffreddamento e limitare il rumore generato da eventuali turbolenze.

I condensatori elettrolitici, componenti sempre molto delicati, sono da 85°, spicca tra tutti il grande condensatore da 400V 270uF sul primario necessario per il funzionamento su un elevato range di alimentazione da 100V a 240V AC, il ruolo di questo componente è fondamentale per il livellamento e la stabilizzazione della corrente alternata, ci aspettavamo un valore leggermente più alto per questa potenza, ma quello veramente importante che il componente sia di qualità ed affidabile nel tempo.

Quello che vediamo in alto è una delle componenti più critiche, il dissipatore dove sono alloggiati i componenti del PFC attivo, spicca l’induttanza a destra che insieme ai due Mosfet e Diodo che hanno il compito di rifasare la corrente, il tutto per ottenere un buon valore di efficienza energetica e Power Factor (PF), sulla parte più a destra vediamo il ponte raddrizzatore, una delle parti importanti in quanto passa tutta la corrente necessaria e che in genere scalda in modo importante.

Qui possiamo notare i filtri EMI composti da induttanze e condensatori, componenti indispensabili per la riduzione dei disturbi immessi nella rete elettrica e per poter essere certificati CE.

Nella foto si vedono alcuni componenti fondamentali, i due trasformatori di isolamento, quello di dimensioni maggiori è quello di potenza che si attiva nel momento che viene dato lo Start di avvio al PSU, il secondo, quello più piccolo è il trasformatore della tensione di StanBy, vicino a sinistra si può intravedere il driver di pilotaggio, i test effettuati sull’efficienza energetica di questo stadio hanno dato risultati molto positivi.

In questa foto possiamo vedere un particolare importante, il controllore che si occupa di monitorare le tensioni in uscita, una parte determinante per il buon funzionamento e per arrivare a quei valori di performance che abbiamo riscontato dai nostri test.

In questa foto possiamo vedere un particolare della Rail Board dove sono alloggiati i connettori dei cavi modulari delle periferiche, come si può vedere le saldature sono di buona qualità, una garanzia di affidabilità nel tempo.