DeepCool Matrexx 40 3FS: Case economico ma di elevata qualità!

Installazione dei componenti e Temperature rilevate

Il montaggio dei componenti nel DeepCool Matrexx 40 3FS si è rivelato del tutto semplice. Lo spazio interno del cabinet permette comunque, in piena tranquillità, di ospitare tutti i componenti senza particolari problemi.

Il case si è rivelato un ottimo prodotto sotto il profilo dell’assemblaggio. Gli spazi sono ben progettati e consente di installare configurazioni con diversi componenti. Grazie alla sua capienza è possibile installare schede video molto lunghe senza nessun problema.

Una volta assemblato il sistema, il risultato è un lavoro abbastanza ordinato, libero da cavi e fili di alimentazione. Il raggruppamento dei cavi è stato abbastanza facile grazie allo spazio interno e gli appositi fori per il cable-management.

Sicuramente è possibile sistemare i cavi in maniera più pulita ed ordinata, tramite l’utilizzo di fascette, fornite in dotazione ed agli appositi velcri presenti sul retro del case.

Il risultato finale che abbiamo ottenuto è senza dubbio bello ed ordinato oltre che di gran impatto visivo. Non possiamo che essere soddisfatti. Vi lasciamo con qualche foto ed un breve video dell’illuminazione emanata dalle ventole installate all’interno del cabinet.

Abbiamo rilevato le temperature dei vari componenti in stato di idle e pieno carico in modo da capire la vera efficienza e il ricircolo d’aria del case. Tutti i test eseguiti sono stati ripetuti per ben tre volte, al fine di verificare la veridicità dei risultati. Le temperature sono state monitorate utilizzando i software HWMonitor e GPU-Z.

Le rilevazioni sono state eseguite per circa 15 minuti, sia in Idle che in Full-Load. Durante i test in laboratorio, la temperatura ambiente rilevata era di 27.4° C circa. I test sono stati condotti con i seguenti programmi:


  • OCCT v4.4.1;
  • Unigine Heaven v4.0.

Lo scopo del test non è quello di confrontare i risultati con prodotti analoghi. Troppi fattori possono far variare i risultati. Durante le prove il processore è stato mantenuto alla frequenza di default. Il sistema operativo è da intendersi privo di qualunque ottimizzazione. Per i nostri test abbiamo usato la seguente configurazione.

Andremo ad analizzare le temperature della nostra piattaforma, utilizzando OCCT per stressare la CPU e Unigine Heaven 4.0 per la GPU.


DeepCool Matrexx 40 3FS – Temperature Rilevate


In considerazione delle tempere rilevate, ci riteniamo pienamente soddisfatti dal prodotto. Il case DeepCool Matrexx 40 3FS si è dimostrato un prodotto molto buono, contraddistinto da un’elevata cura dei materiali e da una buona aerazione interna, a tutto vantaggio delle temperature d’esercizio dei componenti assemblati.

Segnaliamo che è possibile aggiungere altre tre ventole supplementari da 120mm o quattro da 140mm o di radiatori da 120/240/140/280mm per migliorare ulteriormente il ricircolo d’aria e di conseguenza le temperature. Il livello di rumorosità massimo raggiunto non è mai stato eccessivo o fastidioso, segno che le ventole fornite in dotazione sono di buona qualità.

Newsletter HW Legend


Caricamento