DeepCool Gamer Storm Assassin III – The Cold & Stylish Killer [DP-GS-MCH7-ASN-3]

Uno sguardo da vicino

Il Gamer Storm Assassin III rappresenta il fiore all’occhiello dell’offerta DeepCool nel panorama delle soluzioni di raffreddamento ad aria. Questo imponente dissipatore a doppia torre, sfrutta un design “Type-D” con heatpipes appositamente lavorate e sagomate in maniera da ricreare una forma ad “U” verticale, aspetto che consente di incrementare sensibilmente la superficie dissipante pur senza inficiare significativamente la compatibilità con la maggior parte dei cabinet. A

l fine di prevenire l’ossidazione per mezzo degli agenti atmosferici l’intera struttura è stata sottoposta ad un accurato processo di nichelatura, aspetto che tra le altre cose dona al prodotto un aspetto ancor più elegante e raffinato per via dell’accattivante finitura a specchio scelta.

Le heatpipes sono posizionate perpendicolarmente al flusso d’aria, caratteristica che le rende sensibilmente più efficienti rispetto ad una più tradizionale soluzione parallela.

L’azienda ne ha previste ben sette, ovviamente in rame e dal buon diametro (6 millimetri), in modo da agevolare il trasporto del calore verso la generosa superficie radiante in alluminio. Rispetto ai modelli delle generazioni precedenti, inoltre, le heatpipes sono state ulteriormente distanziate con lo scopo di consentire una distribuzione ancora più uniforme del calore sulla generosa superficie radiante.

Il dissipatore viene commercializzato in abbinamento ad una coppia di ventole proprietarie da 140 millimetri di diametro, nello specifico delle eccellenti Gamer Storm TF-140S di tipo PWM, ben note per la loro notevole efficienza e silenziosità. Di serie una di queste ventole è preinstallate tra le due torri dissipanti, mentre la seconda è fissata sul lato destro del dissipatore.

Il produttore ha inoltre previsto la possibilità di installare una terza ventola (sempre da massimo 140 millimetri) nel lato rimasto libero del dissipatore, così da incrementare ancor più le potenzialità del dissipatore nello smaltimento del calore.

La ventola centrale, grazie alle sue generose dimensioni, si protende verso la base del dissipatore, oltre lo stesso corpo dissipante, in modo tale da garantire una dissipazione attiva anche delle componenti attorno al socket, quali circuiteria di alimentazione e quant’altro.

La parte inferiore delle due imponenti torri che compongono il corpo dissipante prevede un incasso allo scopo di incrementare la compatibilità verso la maggior parte dei moduli di memoria RAM ad alte prestazioni presenti sul mercato. Grazie a questo accorgimento, infatti, viene garantito il supporto anche a moduli con heatspreader non propriamente a basso profilo anche su piattaforme High-End Desktop (HEDT) con banchi installati ad entrambi i lati del socket di connessione (altezza massima di ben 54mm).

La base di contatto, ovviamente realizzata interamente in rame e successivamente nichelata, è di generose dimensioni. Su di essa troviamo le heatpipes saldate, opportunamente saldate al fine di garantire il massimo scambio termico possibile pur non adottando la tecnologia H.D.C (Heatpipe Direct Contact).

La lappatura risulta uniforme e priva di sbavature o difetti evidenti, anche se non perfettamente a specchio. Infatti, è possibile notare un leggero pattern circolare. La realizzazione è comunque di elevatissima qualità ed il risultato finale è una superficie perfettamente piana e capace di garantire un contatto ottimale tra il microprocessore ed il dissipatore e, di conseguenza, uno scambio termico eccellente, che si traduce in temperature di esercizio più contenute.

Le dimensioni del nuovissimo Gamer Storm Assassin III, pari a ben 165 x 161 x 140 mm con ventole installate, risultano decisamente importanti, al punto che è altamente consigliabile verificare di avere lo spazio necessario all’interno del proprio cabinet al fine di procedere senza noie all’installazione di questo “gigante” a doppia torre.

Anche il peso complessivo non è certamente da meno, sfiorando il chilogrammo e mezzo (per la precisione 1.464 grammi) in configurazione a doppia ventola. Le 44 lamelle in alluminio presenti in ognuna delle due torri che compongono dell’imponente corpo dissipante sono spesse 0.46 mm e sono distanziate tra loro di circa 2.00 mm. La prima lamella si distanzia dalla base del cooler di circa 40 mm.

Le lamelle sono abbastanza spesse ma in ogni caso risultano comunque delicate e si rischia di piegarle se il dissipatore non viene maneggiato con cura. Esse ricoprono in gran parte le heatpipes, offrendo un’ottima uniformità visiva. Le lamelle e le heatpipes sono saldate assieme, incrementando ulteriormente la rigidità complessiva del dissipatore.

La loro densità è notevole, proprietà necessaria per permettere un’elevata dissipazione del calore. Inoltre, sono finemente lavorate e sagomate al fine di creare una particolare forma strutturale che garantisce, all’interno del corpo dissipante, un’omogenea distribuzione dei flussi d’aria generati dalle ventole, al fine di incrementare l’efficienza.

Davvero bello il colpo d’occhio che la trama delle alette è in grado di comporre. Nella parte superiore, inoltre, è possibile osservare una finitura lucida a specchio sia degli inserti plastici che delle lamelle in alluminio, capace di donare un tocco di classe ed eleganza sopraffina, certamente un valore aggiunto all’intero design estetico del prodotto.

Ulteriore accorgimento che denota l’ottimo studio e attenzione da parte del produttore lo intravediamo nella parte superiore della base del dissipatore. Guardando con attenzione, infatti, possiamo scorgere una serie di alette che contribuiscono ad aumentare la superficie dissipante in modo da garantire un miglior smaltimento del calore.

Appare innegabile come il nuovo Gamer Storm Assassin III vanta un design decisamente ben studiato e ottimamente realizzato, con alcuni elementi caratteristici che gli conferiscono un look elegante, raffinato e dal grande impatto visivo.