G.Skill Trident Z5 Neo RGB DDR5-6000 CL30 2x16GB (F5-6000J3038F16GX2-TZ5NR)

Benchmark Sintetici - Considerazioni e Riepilogo Risultati

Le nuovissime Trident Z5 Neo RGB F5-6000J3036F16GX2-TZ5NR non hanno manifestato alcun problema di sorta durante tutta l’esecuzione dei test e nelle svariate ore di utilizzo quotidiano a cui le abbiamo sottoposte. Tra i principali punti di forza di queste memorie segnaliamo una stabilità davvero eccezionale, dimostrando non soltanto l’eccellente qualità costruttiva dei moduli in sé, ma soprattutto l’efficacia della selezione degli ICs da parte del produttore taiwanese (in questo specifico caso marchiati SK Hynix).

Le prestazioni offerte, in considerazione dell’elevata frequenza operativa e delle latenze certificate abbastanza spinte, sono certamente di ottimo livello. Grazie al pieno supporto verso la nuovissima tecnologia EXPO (EXtended Profiles for Overclocking), espressamente pensata per l’ultima piattaforma AMD di classe mainstream, anche gli utenti meno esperti avranno modo di beneficiare di un’ottimizzazione automatica capace di assicurare un discreto boost prestazionale, il tutto in pochi secondi.

La frequenza operativa di targa dei moduli, pari a ben 3.000MHz (6.000MT/s), rappresenta quello che AMD definisce come lo “sweet-spot” ideale della piattaforma. Fino a questa frequenza, infatti, viene automaticamente mantenuta una perfetta sincronia con il controller di memoria (rapporto UCLK:MCLK 1:1) assicurando una minore latenza e un’efficienza superiore dell’intero comparto di memoria.

La nostra suite di prova prevede l’utilizzo dei più noti e diffusi benchmark sintetici, scelti in maniera da poter offrire un quadro complessivo preciso ed affidabile delle performance velocistiche offerte dal KIT di memoria in esame. In considerazione della notevole mole di dati rilevati durante l’esecuzione delle nostre prove abbiamo deciso di renderne più semplice l’interpretazione proponendovi un riepilogo delle performance relative registrate, ponendo come punto di riferimento i risultati ottenuti con impostazione di “Livello 1”,  ossia fedele a quelle che sono le specifiche ufficiali previste dalla stessa AMD in abbinamento ad un microprocessore Raphael e a moduli Single Rank in configurazione 1 DPC (singolo modulo per canale) su scheda madre 2 SPC (due slot per canale), vale a dire 2.600MHz (5.200MT/s).

Come possiamo osservare l’aumento della frequenza operativa delle memorie RAM, già semplicemente facendo uso del profilo EXPO, garantisce evidenti benefici, in termini di pure prestazioni, nella maggior parte degli applicativi testati, specialmente in quelli particolarmente sensibili alla larghezza di banda, raggiungendo una media prossima al +9% rispetto al livello di impostazione di riferimento. Procedendo con un’overclock manuale della frequenza e con un’ulteriore ottimizzazione delle varie latenze siamo riusciti a strappare qualche altro punto prestazionale, arrivando a superare il +13% medio.

Ricordiamo che i risultati raggiunti sono stati realizzati usando il solo raffreddamento passivo originale previsto dal produttore. Siamo pienamente soddisfatti del comportamento di questo KIT di memoria, gli appassionati di overclocking e/o modding troveranno in questo prodotto una sicura risposta alle proprie esigenze di prestazioni, affidabilità ed estetica appagante, anche grazie all’illuminazione a LED di tipo RGB completamente personalizzabile. Ora passiamo al rilevamento delle temperature di esercizio del kit.

Newsletter HW Legend


Caricamento