[Approfondimento] Un viaggio alla scoperta della realtà virtuale

Oculus Rift

Il visore creato da Oculus VR rappresenta una vera e propria rivoluzione per il settore della realtà virtuale, rendendo tangibile un’idea di cui si parla già da svariati decenni ma che aveva sempre stentato a decollare. Un boom della realtà virtuale c’era stato in realtà già a metà degli anni novanta ma gli alti costi e gli evidenti limiti trecnologici delì’epoca ne avevano di fatto impedito e frenato la diffusione.

Oculus Rift rappresenta il primo visore volutamente creato per il mercato consumer ed ideato per trasformare la VR in una tecnologia per il mercato di massa. Come è stato annunciato sin dal principio il visore di oculus VR è un dispositivo ideato per funzionare come una periferica da connettere ad un PC escludendo per il momento il mercato console. Nel mese di Luglio 2014 è stata presentata al pubblico la seconda versione del visore conosciuto, anche come DK2 che ha introdotto notevoli migliorie rispetto al modello precedente.

Oculus_Rift_-_Visore_

Il nuovo Dev Kit offre uno schermo OLED a risoluzione maggiore e bassa persistenza, e tracciamento della posizione tramite una telecamera a infrarossi separata. Lo schermo, scelto appositamente per l’utilizzo con la realtà virtuale è migliorato non solo nella risoluzione. Il pannello 1920×0180 utilizza la tecnologia PenTile di Samsung, che divide i pixel nei colori RGB che li compongono. Il vantaggio è che l’effetto ‘screen door’ in cui gli spazi tra i pixel creavano un reticolato nero sull’immagine risulta molto meno pronunciato.

Oculus_Rift_-_visore_ok

L’altro grosso vantaggio di questo pannello OLED è la bassa persistenza, fondamentale per ridurre la nausea che ha affetto molti utenti del DK1. Non c’è più il caos derivante da movimenti rapidi della testa, sostituito da un’immagine più nitida e reattiva che permette agli occhi di seguire gli oggetti come farebbero nella vita reale.

In questi giorni Oculus VR ha presentato durante l’Oculus Connect la terza versione del dev kit chiamata Crescent Bay. Tra i vari miglioramenti a livello globale questo terzo prototipo introduce il tracciamento dei movimenti della testa – che ora funziona a 360 gradi – e un audio integrato di qualità più elevata.

Newsletter HW Legend


Caricamento