Differenti qualità di silicio per le schede video NVIDIA GeForce RTX 30


Secondo quanto è emerso in rete nei giorni scorsi, non tutti i chip presenti nelle schede video NVIDIA GeForce RTX 30 saranno uguali. Tale indiscrezione è stata rilasciata da Igor’s Lab, secondo il quale, almeno con i primi modelli di schede Ampere con processo produttivo Samsung 8nm, ci potrebbero essere differenze sostanziali tra la resa di una GPU piuttosto che un’altra a parità di modello. Tale comportamento dovrebbe riguardare i chip di fascia alta, ovvero il top di gamma Ampere GA102.

I partner di NVIDIA potranno scegliere di utilizzare per realizzare le loro soluzioni grafiche Ampere, ben tre diverse tipologie di chip in base alla qualità del silicio offerto: Bin 0, Bin 1 e Bin 2. Bin 0 costituisce una qualità media del silicio, Bin 1 una buona qualità del silicio e Bin 2 un’ottima qualità del silicio.

Igor’s Lab è stato in grado di fornire una percentuale dei vari chip, quantificata rispettivamente con il 30%, il 60% e il 10% per Bin 0, Bin 1 e Bin 2. Posa dobbiamo pertanto attenderci da queste differenti qualità di silicio?

Come ben sappiamo la GPU Ampere GA102 sarà utilizzata per realizzare le soluzioni GeForce RTX 3090 e RTX 3080. Partento da questa considerazione è chiaro che chi comprerà le schede video RTX 3080 avrà più possibilità di rientrare in quel 30% di chip con una qualità del silicio media.

La qualità del silicio è decisamente importante per la resa del chip. Migliore infatti è il silicio e più alta è la probabilità di ottenere una scheda che scaldi meno a parità di frequenza perché necessita di una tensione inferiore per funzionare correttamente. Queste due prerogative sono fondamentali per garantire un migliore maggiore margine di overclock della scheda video.


HW Legend Staff


Caricamento