RIOTORO NADIX RGB: Gaming mouse ottico che non delude le aspettative!

Uno sguardo da vicino - Parte Prima

Riotoro Nadix, al momento è l’unico modello di mouse entry level dell’azienda americana; al momento a catalogo sono presenti altri due modelli di mouse: Aurox, disponibile in colorazione bianca o nera e Uruz Z5, disponibile nella versione totalmente nera o “Lightning” ovvero con venature che aumentano la retroilluminazione.

Il Nadix si pone immediatamente all’attenzione degli utenti che ricercano una soluzione innovativa e con un look semplice, ma al passo coi tempi. Il design assicura una presa ergonomica di altissimo livello.

Sul lato sinistro, caratterizzato da una colorazione nera, sia lucida che opaca. Troviamo i due tasti di scorrimento veloce delle pagine (sinistra/destra) impostati a default se non modificati via software e delle venature di cui le tre centrali, in trasparente, sprigioneranno la retroilluminazione. È presente anche un piccolo flap per non far appoggiare il pollice alla superficie di scorrimento.

Sul lato destro, anch’esso nella medesima colorazione, non dispone alcun tasto, ma come abbiamo già visto sul lato sinistro, presenta anch’esso delle venature che emetteranno la retroilluminazione.

Analizzando la parte superiore interamente nera del Riotoro Nadix, troviamo diversi accorgimenti interessanti che risaltano le forme e creano fin da subito una attrazione fatale. I due classici pulsanti “destro/sinistro” sono di generose dimensioni e sono in grado di assicurare precisione e affidabilità nel tempo ed assicurano una ergonomia ed una presa eccellente. La disposizione dei tasti è stata fatta in modo ben omogeneo e curato, infatti sono stati posizionati in modo tale da essere raggiunti facilmente e senza intoppi durante l’utilizzo.

La distanza che il dito deve compiere per interagire completamente con il tasto per attivarne la sua funzione non è relativamente corta. Perché avvenga tale operazione non è necessaria molta forza per schiacciarlo. La particolarità di questa forma cosi allungata, dei due tasti sinistro e destro è costituita dal fatto che più ci si avvicina al bordo frontale del mouse, e minore sarà la forza da imprimere per farli funzionare.

In pratica, chi ha mani dalle dita lunghe sarà avvantaggiato, nel gioco, rispetto a chi impugna il mouse in posizione più arretrata, o ha dita sensibilmente più corte. Infatti, se pigiamo uno dei due tasti in corrispondenza del centro del dorso del mouse, è necessario applicare una forza maggiore per poter udire il classico “click” dell’interruttore.

Teniamo a precisare che non è solo Nadix a soffrire di questo inconveniente; tutti i mouse costruiti con questa tipologia soffrono di questa “durezza” nel premere il tasto in prossimità del centro del dorso.

Restando ad analizzare il lato superiore possiamo notare la rotellina scroll in plastica e gomma con intagli, oltre ai pratici tasti su/giù per la selezione dei sei livelli della risoluzione dei DPI preimpostati. A default, Riotoro Nadix è impostato coi seguenti parametri:


  • Retroilluminazione azzurra: 500 DPI;
  • Retroilluminazione rosa: 1500 DPI;
  • Retroilluminazione gialla: 2000 DPI;
  • Retroilluminazione blu: 3000 DPI;
  • Retroilluminazione verde: 4000 DPI;
  • Retroilluminazione rossa: 5000 DPI.

Ricordiamo che ognuno dei sei livelli DPI del Riotoro Nadix possono essere impostati a piacimento, selezionando tramite il software di gestione, la risoluzione a noi più idonea, partendo da un minimo di 100 fino ad un massimo di 10000 DPI; avendo anche a disposizione ben quattro profili di settaggio totalmente personalizzabili.

La rotellina scroll presenta inoltre degli intagli finemente lavorati, che migliorano l’utilizzo, rendendolo di fatto molto agevole il suo funzionamento, ed una retroilluminazione che dona ulteriore senso estetico alla periferica. Lo scorrimento risulta facile e il click che si sente quando la si preme è molto sensibile.

Caricamento