Tastiera a membrana Sharkoon Skiller SGK4

Impressioni d’uso

Il software usato dall’azienda, nel complesso risulta completo e di facile utilizzo. I parametri da poter impostare sono svariati al fine di garantire una personalizzazione adeguata al prodotto che stiamo acquistando. Non abbiamo mai avuto problemi di crash durante il suo utilizzo, segno che il software è ben ottimizzato con il sistema operativo di Microsoft.

Dopo una celere analisi dell’ottimo software realizzato da Sharkoon, con il quale ci complimentiamo per l’eccellente lavoro svolto su grafica e progettazione, passiamo a testare in ambito lavorativo e gaming la nuova tastiera Skiller SGK4.

Per poter analizzare a fondo tutte le potenzialità della tastiera Sharkoon Skiller SGK4 abbiamo deciso di testarla in due situazioni di utilizzo pressoché quotidiano, ovvero la sessione di videoscrittura, durante il tempo impiegato nella stesura di questo nostro articolo, facendo uso della suite di Microsoft Office 2016 Professional Plus e in una sessione di gameplay con lo sparatutto Overwatch.

Possiamo fin da ora dire che ci siamo trovati bene con questa tastiera, notando un perfetto bilanciamento tra l’uso lavorativo quotidiano e quello gaming. Durante l’esperienza abbiamo notato ed apprezzato anche la stabilità dello chassis, ben ancorato alla scrivania grazie alle strisce antiscivolo in gomma previste dal produttore.

Come abbiamo osservato nella fase descrittiva del prodotto è possibile andare a modificare l’angolo di inclinazione della tastiera grazie ai supporti estraibili presenti nel suo retro. In questa maniera sarà possibile trovare una posizione ottimale, al fine di ottenere una esperienza di digitazione il più confortevole possibile.

Come osservato nei capitoli precedenti, la tastiera messa a punto da Sharkoon dispone di tecnologie che possono essere molto utili durante il suo utilizzo in ambito gaming. A tal proposito abbiamo deciso di testarla a fondo usando il gioco Overwatch.

Ricordiamo che la tastiera dispone del blocco al tasto WinKey, questo significa che, se disattivato, non sarà possibile tornare accidentalmente al desktop di Windows durante una sessione di gioco. Altra caratteristica interessante presente sulla Sharkoon Skiller SGK4, oltre alla tecnologia Anti-Ghosting, riguarda la possibilità di selezionare uno tra i 4 profili predisposti al fine di ottenere una illuminazione totalmente personalizzata.

Overwatch è un videogioco del genere sparatutto in prima persona. La modalità gaming da noi scelta è stata quella in multiplayer durante l’evento speciale del mese, nella quale abbiamo giocato per circa un paio di ore consecutive, così da capire bene lo schema dei tasti comando e rendere di conseguenza più fluido il gameplay.

I tasti appositamente sagomati con l’illuminazione attiva, hanno reso più che buona la nostra esperienza di gioco, non notando particolari problematiche o intoppi.

In conclusione, siamo rimasti soddisfatti del comportamento della Skiller SGK4 sia in ambito lavorativo che videoludico. Durante l’intera sessione di gioco non abbiamo mai riscontrato alcun tipo di cedimento o segno di rallentamento. La qualità dei materiali usati e la robustezza del resto sono tra i punti di forza di questa nuova proposta messa a punto da Sharkoon.