Shuttle XPC Cube SH370R8 Barebone: Compatto è performante!

Uno sguardo all’esterno

Il nuovo SH370R8 riprende i lineamenti estetici che contraddistinguono la famiglia di prodotti XPC Cube ormai da qualche generazione, confermando le ottime finiture e mantenendo un design pulito ed elegante, in grado di adattarsi perfettamente ad ogni genere di ambiente. Non sono presenti sbavature, l’assemblaggio è di ottimo livello ed i componenti dello chassis non presentano disallineamenti. La pulizia risulta abbastanza semplice, è sufficiente utilizzare un panno appena umido per togliere gli eventuali residui di polvere.

Il materiale scelto dall’azienda per la costruzione dell’intero chassis è l’alluminio. Questo materiale, a differenza dell’acciaio, spesso utilizzato nella realizzazione di gran parte dei cabinet per PC, offre notevoli vantaggi, a cominciare dall’ottimo rapporto tra peso e solidità, ottima conducibilità termica e dall’assenza di proprietà magnetiche.

Esternamente, l’alluminio è stato sottoposto ad un processo di anodizzazione, al fine di proteggerlo dalla corrosione, e spazzolatura meccanica, in modo da eliminare tutte le eventuali imperfezioni fisiche sulla superficie. Il risultato, anche grazie ad una finitura di colore nero, è veramente molto gradevole alla vista e ci fa capire la volontà dell’azienda di proporre un prodotto curato fin nei minimi particolari.

Le dimensioni esterne sono veramente contenute. Si parla, infatti, di soli 33,2 x 21,6 x 19,8 cm (L-W-H), per un volume complessivo di appena 14.2 litri, vale a dire un terzo di quello di un comune case Midi-Tower.

Lateralmente sono state previste delle feritoie in maniera tale da garantire una ventilazione ottimale dei componenti interni. Il nuovo XPC Cube è davvero molto completo sotto il punto di vista delle connessioni disponibili. Frontalmente troviamo un comodo pannello a scomparsa che nasconde e protegge le porte supplementari, conferendo, inoltre, un aspetto armonioso e ordinato.

Oltre all’immancabile pulsante di accensione e ai LED di stato (Power & HDD), troviamo le classiche porte jack 3.5mm per Microfono e Cuffie ed una coppia di porte USB conformi allo standard 3.1 Gen1, per il collegamento rapido di pendrive o unità di memorizzazione esterne.

Posteriormente troviamo le restanti connessioni di cui dispone il mini-PC, tra cui ulteriori due porte USB 3.1 Gen1 (di colore blu), quattro porte USB 3.1 Gen2 (di colore rosso), due porte USB 2.0 (di colore nero), una serie di classici jack 3.5 per i collegamenti audio, una doppia interfaccia di rete Gigabit LAN RJ-45, ben due uscite Display Port 1.2, per il collegamento di display ad alta risoluzione, una porta HDMI 2.0a, per il collegamento di varie periferiche audio/video, ed un comodo pulsante con funzionalità di Clear CMOS, utile per resettare il BIOS di sistema in caso di impostazioni errate senza dover obbligatoriamente aprire lo chassis.

Possiamo inoltre notare la predisposizione per l’installazione di ben due schede aggiuntive PCI-Express, oppure di una singola scheda grafica discreta a doppio slot, ed una griglia di generose dimensioni dedicata all’espulsione dell’aria da parte del sistema di raffreddamento proprietario messo a punto da Shuttle.

È presente anche la predisposizione per l’aggiunta di una porta di tipo COM / RS232 e delle eventuali antenne wireless, non previste di serie su questo prodotto, oltre che uno slot di tipo Kensington Lock, pensato bloccare il computer alla scrivania tramite lucchetti particolari con chiave o con combinazione numerica, al fine di prevenirne un eventuale furto.

Tutte le viti utilizzate, sia per il fissaggio del sistema di dissipazione e sia per la chiusura dello chassis, sono di tipo tool-free, non necessitano quindi di appositi strumenti per essere avvitate/svitate. Immancabile, ovviamente, il connettore di alimentazione.

Caricamento