DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB 3F: Eccellente in tutto!

Installazione dei componenti e Temperature rilevate

Il montaggio dei componenti nel DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB 3F si è rivelato del tutto semplice. Il cabinet si è rivelato un discreto prodotto sotto il profilo dell’assemblaggio.

Gli spazi sono abbastanza ben progettati e consentono in ogni caso, adottando delle accortezze, di poter realizzare configurazioni con diversi componenti. Grazie alla sua capienza è possibile installare schede video molto lunghe senza nessun problema.

Una volta assemblato il sistema, il risultato è un lavoro ordinato, libero da cavi e fili di alimentazione. Il raggruppamento dei cavi è stato abbastanza facile grazie ad uno spazio interno adeguato e all’utilizzo degli appositi fori passacavo.

Sicuramente, con maggiore tempo a disposizione, è possibile sistemare i cavi in maniera più pulita ed ordinata, tramite l’utilizzo di fascette fornite in dotazione e degli appositi velcri presenti sul retro del cabinet stesso.

Una volta avviato il sistema, le tre ventole e la barra RGB Addressable, installate nella parte frontale del DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB 3F, si illumineranno con una intensa, ma non fastidiosa di luce a led. L’illuminazione può essere cambiata a proprio piacimento, nelle regolazioni consentite e nei vari effetti luminosi RGB, settati nel controller del pannello frontale, oppure utilizzando il software in dotazione alle più recenti schede madri.

Come possiamo osservare il risultato finale ottenuto e decisamente di alto impatto estetico. Vi possiamo garantire che questo particolare chassis sarà in grado di catturare la vostra attenzione e quella dei vostri amici. Non possiamo che ritenerci soddisfatti da questo prodotto di DeepCool.

Per concludere, abbiamo effettuato delle prove per verificare la qualità del case e le temperature che si possono registrare nell’utilizzo dello stesso. Abbiamo rilevato le temperature dei vari componenti in stato di idle e pieno carico in modo da capire la vera efficienza e il ricircolo d’aria del case. Tutti i test eseguiti sono stati ripetuti per ben tre volte, al fine di verificare la veridicità dei risultati. Ricordiamo che i risultati sono stati ottenuti utilizzando solamente le ventole presenti nella configurazione “base“.

Le temperature sono state monitorate utilizzando i software HWMonitor e GPU-Z. Le rilevazioni sono state eseguite per circa 15 minuti, sia in Idle che in Full-Load. Durante i test in laboratorio, la temperatura ambiente rilevata al momento dei nostri test è stata di 20° C. I test in Full-Load sono stati condotti con i seguenti programmi:


  • OCCT v4.4.1;
  • Unigine Heaven v4.0.

Lo scopo del test non è quello di confrontare i risultati con prodotti analoghi. Troppi fattori possono far variare i risultati. Durante le prove tutti i componenti installati all’interno del case sono stati mantenuti alla frequenze di default. Il sistema operativo è privo di qualunque ottimizzazione. Per i nostri test abbiamo usato la seguente configurazione.

Andiamo ad analizzare le temperature della nostra piattaforma, utilizzando OCCT per stressare la CPU e Unigine Heaven 4.0 per la GPU.


DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB 3F – Temperature rilevate


In considerazione delle tempere rilevate, ci riteniamo pienamente soddisfatti dal prodotto. Il DeepCool Matrexx 55 ADD-RGB 3F si è dimostrato un prodotto valido, contraddistinto da un’elevata cura dei materiali e da una buona aerazione interna, a tutto vantaggio delle temperature d’esercizio dei componenti assemblati.

Segnaliamo che è possibile aggiungere altre tre ventole supplementari da 120 mm o da 140 mm o radiatori da 120/240/140/280 o 360mm per migliorare ulteriormente il ricircolo d’aria e di conseguenza le temperature. Il livello di rumorosità massimo raggiunto non è mai stato eccessivo o fastidioso, segno che le ventole fornite in dotazione sono di buona qualità.