Sharkoon Night Shark RGB: Cabinet per intenditori!

Installazione dei componenti e Temperature rilevate - Parte 2

Per poter utilizzare al meglio tutta la potenzialità dei vari effetti luminosi emanati dalle ventole, incluse all’interno del cabinet Night Shark RGB, consigliamo l’uso del connettore RGB e del software di gestione presenti su alcune recenti schede madri come: MSI Mystic Light, Gigabyte RGB Fusion e Asus Aura Sync. Vi lasciamo con qualche foto e con un video degli effetti luminosi del cabinet.

I LED presenti sulle ventole installate all’interno del cabinet Night Shark RGB risultano ben luminosi e in grado di creare un gioco di luce ad alto impatto estetico e con ampia dispersione nell’ambiente circostante. Vi possiamo garantire che questo particolare chassis sarà in grado di catturare la vostra attenzione e quella dei vostri amici. Non possiamo che ritenerci soddisfatti da quanto realizzato da Sharkoon.

Per concludere, abbiamo effettuato delle prove per verificare le potenzialità del Night Shark RGB e le temperature che si possono registrare durante l’utilizzo dello stesso. Abbiamo rilevato le temperature dei vari componenti sia a riposo che a pieno carico in modo da valutare l’efficienza del ricircolo interno dell’aria.

Le temperature sono state monitorate utilizzando i software HWMonitor e GPU-Z. Le rilevazioni sono state eseguite per circa 15 minuti, sia in Idle che in Full-Load. Durante i test in laboratorio, la temperatura ambiente rilevata al momento dei nostri test è stata di 21° C. Le nostre prove sono state condotte utilizzando i seguenti programmi:


  • OCCT v4.4.1;
  • Unigine Heaven v4.0.

Lo scopo del test non è quello di confrontare i risultati con prodotti analoghi. Troppi fattori possono far variare i risultati. Durante le prove sia la scheda grafica che il microprocessore sono stati mantenuti entro le specifiche previste dai rispettivi produttori. Il sistema operativo è privo di qualunque ottimizzazione. Per i nostri test abbiamo usato la seguente configurazione.


Sharkoon Night Shark RGB – Temperature Rilevate


In considerazione delle tempere rilevate non possiamo che ritenerci pienamente soddisfatti dal prodotto. Il nuovo cabinet di Sharkoon, infatti, è contraddistinto da un’elevata cura dei materiali e da buone potenzialità per quanto riguarda l’ottimizzazione aerazione interna, a tutto vantaggio delle temperature d’esercizio dei componenti installati. Il livello di rumorosità massimo raggiunto non è mai stato eccessivo o fastidioso, segno che sia la ventola proprietaria di serie e sia quelle supplementari sono di ottima qualità, capaci di generare un buon flusso d’aria pur senza rinunciare al massimo comfort acustico.