Sharkoon Night Shark RGB: Cabinet per intenditori!

Conclusioni

Il nuovo Sharkoon Night Shark RGB è uno chassis dallo stile moderno e al passo coi tempi, in grado di attirare l’attenzione grazie ai suoi lineamenti decisi, dotato di finestra laterale e paratia frontale in vetro temperato fumé di grosse dimensioni, che lasciano intravvedere la componentistica interna anche quando l’illuminazione non è attiva.

Il cabinet prevede la commercializzazione, almeno per il momento, in una sola variante di colore, nello specifico completamente nera sia all’esterno che all’interno, con la possibilità di scegliere la versione con tre ventole a LED RGB Addressable, altamente personalizzabili tramite il tasto reset oppure tramite il software gestione presente nelle recenti schede madri di ASUS, MSI e Gigabyte, oppure nelle varianti con ventole a LED rossi, blu o “Lite” completamente priva di ventole.

Grazie all’adozione di materiali di qualità come l’acciaio SECC è garantita una buona robustezza e durata nel tempo. Il montaggio delle componenti si è rivelato estremamente semplice. La buona gestione degli spazi interni permette di ospitare tutti i componenti senza particolari problemi. Una volta assemblato il sistema, il risultato appare decisamente pulito ed ordinato.

La cura nei particolari è indubbiamente buona; non sono state rilevate imperfezioni nella verniciatura o problemi negli assemblaggi, inoltre non vi sono parti taglienti che potrebbero danneggiare cavi o provocare tagli alle mani durante l’assemblaggio dei componenti. Come abbiamo potuto osservare, il produttore fornisce in dotazione ben tre ventole da 120 millimetri, due collocate in immissione sulla parte anteriore dello chassis ed una in espulsione nella parte posteriore.

Il cabinet è perfettamente in grado di ospitare fino a 8 ventole da 120 millimetri o 2 da 140 millimetri. Per chi desidera adottare un sistema di raffreddamento più spinto come il liquido, visto la distribuzione ottimale degli spazi interni, sarà possibile installare radiatori da 120/240/140/280mm nella parte frontale, 120/240/360mm nella parte inferiore e da 120/240mm nella parte laterale. Gli utenti meno esperti potranno inoltre utilizzare i numerosi e ormai performanti KIT di raffreddamento a liquido di tipo All-in-One.

Da segnalare inoltre la presenza, nella parte superiore esterna dello chassis, di un pannello I/O molto completo. Il produttore ha previsto la presenza, infatti, oltre agli immancabili pulsanti di accensione/spegnimento e reset, anche una coppia di jack da 3.5” (uno per il collegamento delle cuffie ed uno per il microfono) e due porte USB 2.0 (colore nero) ed altrettante USB 3.0 (colore blu).

Per quanto riguarda l’eventuale scheda grafica discreta è previsto il supporto di una GPU con lunghezza massima pari a ben 42 centimetri (30cm se si installa un radiatore sul pannello frontale) e dissipatori ad aria alti fino a 16 centimetri. Questo valore garantisce la piena compatibilità verso la quasi totalità dei modelli di dissipatori a torre presenti ad oggi sul mercato.

Nessuna limitazione nemmeno per quanto riguarda l’altezza della scheda, visto che il cabinet mette a disposizione ben sette slot di espansione. Per ognuno di questi è prevista una resistente griglia in metallo opportunamente forata in grado di favorire la fuoriuscita dell’aria all’esterno dello chassis. Il cabinet è inoltre dotato di una staffa di supporto per schede video, regolabile in altezza.

Grazie alla generosa finestra in vetro temperato fumé, sarà possibile intravvedere la componentistica interna. In condizioni di scarsa luminosità ambientale, le ventole di raffreddamento preinstallate, grazie all’illuminazione a LED di colore RGB Addressable, contribuiscono a restituire un effetto decisamente appagante e gradevole alla vista. Il cabinet Sharkoon Night Shark in versione RGB viene commercializzato ad un prezzo di 93,99€ IVA compresa, cifra molto interessante e ampiamente giustificata dalle caratteristiche offerte e dall’ottima qualità costruttiva.


Pro:


  • Design moderno e al passo coi tempi;
  • Buoni materiali utilizzati;
  • Struttura in acciaio SECC e plastica;
  • Compatibilità con schede madri in formato Mini-ITX, Micro-ATX, ATX, E-ATX, SSI CEB, SSI EEB;
  • Pannello I/O completo;
  • Spazio interno con ottime possibilità di cable-management;
  • Tre ventole preinstallate con LED RGB Addressable;
  • Splitter a otto vie per la connessione delle ventole e/o strisce RGB;
  • Possibilità di installare ulteriori ventole nella parte inferiore, laterale e posteriore del case;
  • Buone possibilità di integrazione di impianti a liquido tradizionali ed AIO;
  • Vano dedicato all’alloggiamento della PSU ATX;
  • Compatibilità con schede grafiche discrete fino a 420mm di lunghezza;
  • Staffa per supporto scheda video regolabile in altezza e in dotazione;
  • Compatibilità con dissipatori di calore a torre fino a 160mm di altezza;
  • Pannello laterale e frontale in vetro temperato fumé.

Contro:


  • Nulla da segnalare.

Si ringrazia Logo_SHARKOON per il sample fornitoci.

Andrea Raimondi – 19andrew90 – Staff di HW Legend