Tastiera a membrana Sharkoon Skiller SGK4

Uno sguardo da vicino - Parte Seconda

Le scritte bianche trasparenti presenti sui tasti, di dimensioni generose, sono realizzate con la tecnica del Laser, un metodo decisamente molto diffuso nel quale sostanzialmente si brucia o buca la plastica con un laser. La stampa non è percepibile al tatto né tanto meno sfocata. La superficie leggermente concava dei Keycap, realizzati in ABS, restituisce una sensazione di “morbidezza”, in grado di rende la digitazione estremamente piacevole.

La Sharkoon Skiller SGK4 è certamente un prodotto rivolto anche ai videogiocatori, infatti non manca ovviamente la funzione Anti-Ghosting al 100% che consente una pressione contemporanea di un quantitativo illimitato di tasti, senza che si perda il segnale di nessuno di essi. Presente inoltre la funzione N-Key Rollover e la presenza del blocco del tasto Windows, indubbiamente utile ai videogiocatori, in quanto è in grado di evitare di tornare accidentalmente al “desktop” durante una sessione di gioco concitata.

Analizzando ora la retroilluminazione, la tastiera Skiller SGK4 dispone di una colorazione RGB. Gli effetti a disposizione sono più di venti con la possibilità di regolarne luminosità e velocità. È possibile inoltre creare fino a quattro profili personalizzati per macro, funzioni multimediali e personalizzare a piacere l’illuminazione.

Ognuno dei quattro profili è facilmente riconoscibile grazie al led, presente nella parte alta a destra della tastiera, che cambierà colore a seconda del profilo; bianco per il primo, blu per il secondo, verde per il terzo e rosso per il quarto. Riassumiamo nella tabella seguente i comandi necessari all’utente per poter selezionare/modificare l’effetto luminoso:

Con la tastiera Sharkoon Skiller SGK4 l’utente avrà a disposizione ben 5 effetti con cui personalizzare la sua retroilluminazione della tastiera. Ottimi inoltre risultano, i quattro tasti necessari alla selezione degli effetti luminosi, posti sulla parte alta della tastiera, denominati L1/L4.

La tastiera dispone di quattro profili liberamente personalizzabili, denominati P1/P4, con i quali l’utente può comunque personalizzarne l’effetto e l’attivazione/disattivazione della retroilluminazione a proprio piacimento. Nel breve video che segue potrete notare tutti questi effetti luminosi in azione:

Siamo rimasti soddisfatti della qualità visiva emanata dall’illuminazione. Le lettere, infatti, anche grazie alle generose dimensioni, appaiono ben illuminate nella loro interezza. Non a caso, il produttore ha previsto l’incisione a laser dei caratteri sui singoli keycaps in esatta corrispondenza con i LED, proprio al fine di evitare lettere sfuocate e/o zone scarsamente illuminate dei tasti.

Il cavo di collegamento presenta uno sleeving rivestito in corda di alta qualità. La sua lunghezza risulta essere di ben 180 centimetri.

Il cavo dispone inoltre della placcatura in oro sul connettore USB, caratteristica essenziale al fine di migliorarne la resistenza contro gli agenti ossidanti, oltre che a garantire una conducibilità maggiore. Il polling rate non è regolabile, ma la frequenza predefinita è impostata sui 1000Hz. Non possiamo che ritenerci pienamente soddisfatti dal lavoro svolto da Sharkoon.