Tastiera a membrana Sharkoon Skiller SGK4

Software in dotazione

Per poter utilizzare al meglio la nuova tastiera Skiller SGK4, Sharkoon ha realizzato un software di gestione, dall’interfaccia semplice ed altrettanto intuitiva, già dal primo utilizzo. Il software, denominato semplicemente come la tastiera, ovvero Skiller SGK4 è disponibile al download sulla pagina prodotto nel sito web dell’azienda tedesca, ed è disponibile fin da subito anche in lingua italiana. La versione firmware da noi utilizzata è al momento la 1.00.18.07, ovvero l’ultima disponibile al momento della stesura della nostra recensione.

Ad un primo avvio del software, ci troveremo davanti a questa schermata, con i loghi posti nella parte alta ed una bella immagine della tastiera al centro, suddivisa in Profilo di gioco, Impostazioni Principali, Impostazioni Macro, Impostazioni Illuminazione e Impostazioni Avanzate; oltre ai tradizionali tasti Reset, Ok, Annulla, Applica e quelli per ridurre o chiudere l’icona.

Il menù “Profilo di Gioco” ci consente di selezionare, creare, caricare, salvare e modificare i profili di gioco è visibile ed accessibile in tutto il software. Per selezionare un profilo di gioco, fai clic su uno dei quattro profili di gioco nel menu “Profili di gioco” e conferma questa selezione facendo clic su “Applica”. Ai quattro tasti fisici, da P1 a P4, sono attribuiti i quattro profili di gioco. Nel software di gioco, il profilo che è attivo è evidenziato in blu.

Per creare un profilo di gioco, clicca su “Crea profilo”. Ora hai la possibilità di dare un nome al profilo e di collegare il profilo a un gioco o un‘altra applicazione. Il profilo di gioco verrà automaticamente attivato con tutte le sue impostazioni all‘avvio dell‘applicazione collegata.

Oltre ai quattro profili di gioco sulla tastiera, è possibile salvare qualsiasi profilo di gioco sul PC. Per salvare un profilo di gioco, assicurati innanzitutto che il profilo di gioco desiderato sia attivo. Successivamente, fai clic su “Salva profilo” e scegli un nome e una cartella in cui verrà salvato il profilo.

I profili di gioco precedentemente salvati sul PC, possono essere caricati nella memoria interna della tastiera tramite il pulsante “Carica profilo”. Fare clic su questo pulsante e scegliere il profilo di gioco desiderato, che hai salvato sul PC. Il profilo di gioco attualmente attivo nella tastiera verrà sostituito dal profilo di gioco che viene caricato dal PC.

Alla voce “Modifica profilo”, il nome del profilo di gioco può essere cambiato. Il profilo personalizzato può anche essere collegato a un gioco o un‘altra applicazione.

Il menù “Impostazioni Principali” le funzioni dei singoli tasti possono essere personalizzate oppure riassegnate a quella di partenza (Il tasto ESC, i tasti da P1 a P4, da L1 a L4, da F1 a F12, il tasto Windows, il tasto W, i tasti freccia e il tasto SKILLER non possono essere cambiati).

Per personalizzare un tasto, cliccare il tasto virtuale desiderato all‘interno del software di gioco. Si aprirà una finestra con un menu a cascata, dove poter selezionare la funzione d‘attribuire al tasto prescelto. Il menu offre una serie di opzioni: ripristinare alle impostazioni di fabbrica, riassegnazione del tasto, assegnare una funzione multimediale, assegnare una macro che è stata creata, attribuire un profilo di gioco, avviare un‘applicazione, assegnare una scorciatoia o infine disattivare completamente il tasto.

Per riassegnare un tasto, fare clic su “Tasto tastiera”, poi cliccare sul pulsante rosso per la registrazione o nel campo adiacente, e digitare il carattere o il comando desiderato. Il tasto modificato è evidenziato in rosso sulla tastiera illustrata nel software di gioco.

Per la riassegnazione di un tasto, è possibile combinare fino a quattro tasti differenti. I tasti Shift e Ctrl sono conteggiati nella sequenza. Ciò significa, ad esempio, che la combinazione Shift + a + s + d darà ASD quando viene premuto il tasto riassegnato.

Nel menù “Impostazioni Macro” per creare una macro, clicca sul pulsante “Nuova”. A questo punto il processo sarà inizializzato, e alla macro sarà attribuito un nome predefinito con una numerazione progressiva. Per cambiarlo basta cliccare due volte sul nome e inserire un nome a propria scelta.

Selezionare la macro e in “Opzioni” fare clic su “Inizio registrazione” per registrare una sequenza di massimo 50 comandi. Se si desidera registrare i ritardi tra i tasti comando, clicca su “Registra ritardo tra i tasti”. La sequenza dei tasti comandi immessi viene visualizzata nel campo “Sequenza dei tasti”. Fai clic su “Fine registrazione” per terminare la registrazione della macro. Se si desidera sostituire la sequenza registrata con una nuova, fare nuovamente clic su “Inizio registrazione”. Per eliminare completamente la macro, fai clic su “Elimina”.

È anche possibile modificare le macro che sono già state registrate. Innanzitutto, seleziona la macro che deve essere modificata. Quindi selezionare e cliccare sul tasto comando o sul ritardo e procedere ad inserire le modifiche necessarie. Ora clicca con il pulsante destro del mouse nel campo “Sequenza dei tasti”. Avrai differenti opzioni: aggiungere una nuova registrazione con riferimento ad nuovo comando prima o dopo di un comando già esistente; un ritardo può essere inserito o modificato; un comando del mouse può essere aggiunto; oppure il tasto di comando selezionato può essere cancellato.

Una sequenza macro può essere ripetuta fino a 255 volte. Clicca su “Ripetizioni” e, nel campo direttamente sotto, inserisci il numero desiderato di ripetizioni. (Ad esempio, se la macro ha la sequenza di tasti F6 F2 4 7 8 con tre ripetizioni, la macro sarà: F6 F2 4 7 8 F6 F2 4 7 8 F6 F2 4 7 8).

Le macro sono indipendenti dai profili di gioco. Prima che possano essere utilizzate, devono essere assegnate ad un tasto all’interno del menu “Impostazioni principali”. A parte la selezione del numero di ripetizioni, attraverso le Impostazioni principali, possono impostate in modo continuo le ripetizioni delle macro mentre si preme il tasto dedicato o, alternativamente si ripeteranno fino a che non sarà premuto un qualsiasi tasto sulla tastiera. Sotto queste opzioni, tutte le precedenti impostazioni relative alle ripetizioni saranno soprascritte. Infine, clicca su “Applica” per confermare la nuova assegnazione dei tasti per il profilo di gioco selezionato.

Con il menù “Impostazioni Illuminazione” per modificare l‘effetto di illuminazione della tastiera per il profilo di gioco scelto, selezionare l‘effetto desiderato nel menu a discesa “Effetti di illuminazione”. È possibile scegliere tra: onda, colore marquee, cambio colore, permanente, ciclo RGB pulsate o profili pulsanti.

È possibile regolare la direzione degli effetti di illuminazione Onda e Colore Marquee. È possibile selezionare se l‘effetto inizia da sinistra o destra della tastiera. È anche possibile regolare la luminosità e la frequenza di tutti gli effetti usando le apposite barre di scorrimento.

Gli effetti di illuminazione “Permanente” e “Profili pulsanti” consentono un‘illuminazione personalizzata lungo le zone di illuminazione della tastiera. Un colore separato può essere regolato per ciascuna zona dopo aver cliccato sulla casella colorata sotto ciascun numero di zona.

Con l‘effetto di illuminazione “Permanente”, è possibile utilizzare un singolo profilo di illuminazione in qualsiasi momento. Con il tasto L3, è possibile passare a uno degli altri 6 profili di illuminazione. Con l‘effetto di illuminazione “Profili pulsanti”, fino a 7 profili di illuminazione si alterneranno tra di loro. Per attivarlo, clicca su due o più caselle sotto “Profili illuminazione” e quindi clicca su “Applica” per confermare l‘effetto di illuminazione per il profilo di gioco scelto.

Quando l‘illuminazione della tastiera non viene utilizzata per un determinato lasso di tempo, a questo punto potrà spegnersi automaticamente. Selezionare l‘ora desiderata dal menu a discesa “Modalità riposo dopo:” e confermare l‘impostazione cliccando su “Applica”.

Al menù “Impostazioni avanzate” è possibile regolare il polling rate: la frequenza con cui la tastiera invia impulsi al PC (Maggiore è il valore in Hz, minore è il tempo di risposta. 125 Hz corrispondono a 8ms, 250 Hz a 4ms, 500 Hz a 2ms e 1000 Hz a 1ms).

È inoltre possibile determinare il funzionamento del tasto Windows; seleziona “Disattiva” se la funzione del tasto Windows deve essere bloccata per il profilo di gioco scelto.

Il tempo di risposta dei tasti si riferisce al tempo di rimbalzo per le singole sequenze di tasti. Se una singola sequenza di tasti produce involontariamente più azioni, un aumento del tempo di risposta dei tasti può rimediare a ciò. Seleziona il tempo di reazione desiderato dal menu a discesa, hai la possibilità di scegliere tra 2ms, 4ms, 8ms e 16 ms.

Il pulsante “Reset” è visibile ed accessibile in tutto il software. È possibile utilizzarlo per ripristinare i profili di gioco da P1 a P4, che vengono salvati nella memoria interna della tastiera, riportandoli ai valori predefiniti di fabbrica. I profili di gioco salvati sul PC e le macro create non sono interessate dal ripristino.

Come è facile intuire, il software di gestione risulta decisamente completo e facile da usare. Siamo rimasti pienamente soddisfatti delle funzionalità messe a nostra disposizione.