INNO3D GeForce RTX 2080 Ti Gaming OC X3: Potenza senza eguali!

INNO3D GeForce RTX 2080Ti Gaming OC X3 - La scheda - Parte Prima

Indice

La nuova INNO3D GeForce RTX 2080 Ti Gaming OC X3 si presenta con un aspetto certamente molto particolare, dettato dal dissipatore proprietario che gli conferisce un tono aggressivo e accattivante che lascia subito presagire l’intento del produttore di creare un oggetto dedicato ad una platea di giocatori che amano unire l’estetica a prestazioni velocistiche di assoluto livello.

La prima cosa che colpisce nel toccare con mano questo prodotto è certamente la notevole robustezza e la grande cura nei particolari.

Le dimensioni sono relativamente contenute, pari a soli 27.2cm di lunghezza per un ingombro di appena 2 slot in altezza.

Senza dubbio una buona notizia per tutti coloro che intendono realizzare un potente sistema Multi-GPU a doppia scheda anche nell’eventualità di disporre di una scheda madre con slot PCI-Express ravvicinati.

Posteriormente troviamo un appariscente backplate in alluminio di colore nero, pensato non soltanto per fini puramente estetici, ma anche e soprattutto per assicurare una maggiore protezione dei componenti, conferire maggiore rigidità alla scheda e dissipare, seppur passivamente, parte del calore generato dal processore grafico e dalla circuiteria di alimentazione.

Non manca una connessione PCIe compatibile con lo standard 3.0 che si attiverà installando la scheda su sistemi in grado di fornire tale supporto.

Grazie alla nuova architettura “Turing”, sviluppata utilizzando l’avanzato processo produttivo a 12 nanometri FinFET NVIDIA (FFN) della taiwanese TSMC, sono stati definiti nuovi valori di riferimento per quanto riguarda l’efficienza energetica, consentendo TDP particolarmente contenuti in relazione alle performance velocistiche espresse.

La soluzione messa a punto da INNO3D si mantiene fedele a quelle che sono le specifiche di riferimento di NVIDIA per le proposte GeForce RTX 2080 Ti, prevedendo una coppia di connettori supplementari di tipo PCI-Express ad 8-Pin, più che sufficienti a soddisfare le richieste energetiche della scheda grafica e consentire anche un ulteriore e discreto margine di manovra in overclocking.

Sempre nella fascia laterale trova posto il nuovo connettore NVLink, a testimonianza del pieno supporto verso la nota tecnologia Multi-GPU SLI di NVIDIA e capace di assicurare un’interconnessione di gran lunga più veloce e scalabile rispetto a quella ottenibile dal PCI-Express di terza generazione. Anche con questa nuova generazione vengono ufficialmente supportate esclusivamente configurazioni SLI fino a due schede grafiche in parallelo (2-Way).

Poco distante possiamo notare la presenza del marchio aziendale INNO3D, provvisto di retroilluminazione a LED di tipo RGB completamente personalizzabile sia nel colore che nell’effetto. Indubbiamente un tocco di classe in più che rende questa soluzione ancor più accattivante e gradevole a vedersi, soprattutto all’interno degli ormai diffusi chassis provvisti di paratia laterale finestrata.

Sul pannello posteriore vengono offerte notevoli possibilità in termini di connettività video.

Le nuove soluzioni grafiche di riferimento, basate su architettura Turing, sono provviste infatti di ben tre connessioni Display Port con certificazione 1.4a e pieno supporto Display Stream Compression (DSC) per la gestione di schermi a risoluzione 8K (7680 x 4320) con refresh di 60Hz oppure 4K (3840 x 2160) con refresh fino a 120Hz e High Dynamic Range (HDR), una connessione HDMI conforme allo standard 2.0b e HDCP 2.2 e compatibile con anch’essa con l’HDR ed un’interfaccia VirtualLink USB Type-C espressamente dedicata al pieno supporto per i visori di realtà virtuale di prossima generazione.