Sharkoon Night Shark RGB: Cabinet per intenditori!

Uno sguardo all’esterno - Parte Prima

Sharkoon, con il nuovo Night Shark RGB è stata in grado di realizzare uno chassis dallo stile indubbiamente particolare ed intrigante, capace di attirare l’attenzione grazie ai suoi lineamenti moderni e alla generosa finestra laterale in vetro temperato, che lascia intravvedere la componentistica interna in tutto il suo splendore. Ottima risulta inoltre la presenza di un pannello frontale, sempre in vetro temperato e sagomato a forma di pinna, in grado di far ammirare al meglio gli effetti luminosi che le due ventole RGB da 120mm già installate sul frontale sono in grado di offrire.

Il modello giunto in redazione, si contraddistingue per la colorazione interamente nera/antracite sia all’esterno che all’interno. L’unica nota di colore è rappresentata dal logo del prodotto color argento, presente sul pannello in vetro frontale, oltre che dalle ventole, due frontali e una posteriore, provviste di illuminazione a LED RGB Addressable, altamente personalizzabili tramite gli appositi software proprietari di alcuni produttori di schede madri come Asus, MSI e Gigabyte, oppure tramite il tasto reset del pannello I/O frontale. All’interno del cabinet è già installato un pratico controller in grado di gestire fino a 8 ventole e/o strisce led RGB contemporaneamente.

Lo chassis vanta una struttura in acciaio SECC robusta, con verniciatura superficiale con finitura leggermente ruvida, in grado di donare al tatto una sensazione di robustezza elevata.

Nella parte frontale, è prevista la presenza di un alloggio da 5.25”, modificabile in 3.5” tramite l’apposito adattatore incluso nel bundle. La paratia frontale risulta inoltre facilmente rimovibile, data la totale assenza di cavi provenienti dalla stessa.

Interessante notare come lateralmente il cabinet presenta delle ampie prese d’aria, protette da due filtri anti-polvere estraibili e lavabili facilmente, semplicemente smontando il pannello dallo chassis.

Esaminando la parte frontale del Night Shark RGB, privata dell’apposito pannello, troviamo installate le due ventole RGB proprietarie, sempre di marca Sharkoon, disposte verticalmente sugli appositi fori a scorrimento, disponibili sia per ventole da 120 che da 140mm.

Nella parte posteriore dello chassis, oltre al consueto alloggiamento, in questo caso nella zona superiore, per una PSU in formato standard ATX ed allo slot I/O Shield della scheda madre, possiamo notare alcuni accorgimenti specifici voluti appositamente dal produttore.

Sul retro sono ben visibili i sette slot di espansione PCI, dotati ognuno di un copri-slot facilmente rimovibile e comprensivo di fori atti ad un più facile smaltimento del calore; accanto ad essi è presente uno speciale copri-viti rimovibile, tenuto fermo da una vite tool-less.

La presenza di sette mascherine per slot di espansione ci consente, inoltre, di intuire che sarà possibile installare anche schede grafiche a doppio o triplo slot all’interno dello Sharkoon Night Shark RGB, oltre che ad eventuali schede audio dedicate, controller e quant’altro.

A lato della scheda madre, che come vediamo sarà collocata in posizione verticale, è installata una ventola da 120 millimetri (potremo chiaramente sostituirla, con un radiatore della medesima dimensione).